Bambini, luce del mondo

Trai miei interessi c’è un campo forse insolito, ma molto importante da conoscere secondo me: la pedagogia e l’educazione.

Quanti problemi ci risparmieremmo se i bambini non fossero “violentati” con un’educazione troppo spesso, nel migliore dei casi, approssimativa. Non fa forse parte dell’istinto primordiale quello di allevare dei cuccioli, per prepararli alla vita adulta? Certo, ma noi siamo un po’ diversi dagli animali da questo punto di vista. Noi abbiamo un mucchio di condizionamenti, e molto spesso il nostro istinto viene soppiantato da una sorta di “incoscienza di massa”.

Tornerò in seguito sull’argomento, quello che mi preme di dire ora è questo:  Qual’è il compito dei genitori? Secondo me il compito di un genitore è quello di preparare il figlio ad affrontarla la vita, non evitandogli gli ostacoli, ma insegnandogli a superarli. Il figlio deve essere “consigliato”, spiegandogliene le ragioni piuttosto che”comandato”, dicendo “o fai così, o ti costringo”.

E’ difficile per un genitore, ma egli deve ad un certo punto permettergli di fare quella che si chiama esperienza in maniera serena, piuttosto che spingere il proprio figlio a reagire in maniera “violenta”, costringendolo a prendersi con le proprie mani questa libertà che gli viene negata. Meglio spiegare la vita prima e lasciargliela vivere in modo che impari dai propri errori, piuttosto che tenerlo nella bambagia fino all’età adulta per poi scaraventarlo nella mischia.

Man mano che approfondisco l’argomento vedo sempre di più l’ignoranza della gente sulla psiche umana. I genitori hanno un enorme potere sui figli, ma da un enorme potere deriva un’altrettanto enorme responsabilità, che consiste nel conoscere la conseguenza delle proprie azioni. E’ di un’importanza tale che bisognerebbe insegnarlo a tutti. I bambini sono una luce, ma purtroppo con l’ignoranza è molto facile spegnerla. Della serie: genitori non si nasce, si diventa.

3 pensieri su “Bambini, luce del mondo

  1. I bambini sono la Luce del mondo..quant’è vero..e quanti genitori irresponsabili esistono nel mondo! Genitori che non coprendono la sensibilità dei piccoli umani e di quanto delicata sia la loro psiche! Non parlo solo dei genitori di sangue: ma di tutto il genere umano. Noi tutti siamo i diretti responsabili della vita di ogni bamino in questo mondo..e ogni minuto commettiamo un infanticidio! Siamo tutte madri e tutti padri di questi piccoli..che muoiono di fame, di sete, di freddo..non si può accettare una società dove ancora ci sono dei bambini che soffrono! Che vengono violentati nello spirito e nel corpo! Siamo tutti diretti responsabili della loro crescita…se non li proteggiamo noi..chi lo farà per noi? Lasciamoli brillare con tutta la loro luce…

    Bacio
    -Meg-

  2. Il compito di un genitore…
    Molti genitori moderni cadono nella categoria/trappola di dover essere a tutti i costi dei “genitori perfetti.”
    Non esiste in realta` un genitore perfetto perche` tutti abbiamo delle debolezze.
    Quando ho avuto mia figlia ricordo che leggevo decine e decine di libri su cosa fare o cosa evitare di fare con lei per poter essere una mamma “perfetta.”
    Mi domandavo sovente se le leggevo abbastanza libri, se la stimolavo visualmente e cerebralmente abbastanza, se…se …se?
    Ho capito che quando provi troppo duramente nel cercare di fare la cosa “giusta” si perde la visuale di cosa e` veramente importante.
    Connettere, ascoltarli, guidarli nella giusta direzione, ma lascirli liberi di decidere.
    Amare incondizionatamente. Godersi i momenti insieme.
    Questo e` importante.
    Una delle mie massime preferite dice…
    “La vita non e` mai misurata dagli innumerevoli respiri che che farai, ma dal numero dei momenti che ti toglieranno il respiro”
    Avere dei momenti speciali con i bambini, queste sono le piccole cose che veramente contano.
    La risata felice di un bambino….questo mi toglie il respiro.

    Ciao🙂

  3. Quanto è vero quello che dici! C’è anche un libro che si intitola più o meno “come non essere un genitore perfetto” che dice proprio questo. Si può anche applicare a molte altre situazioni: ti concentri così tento sul MEZZO che perdi d’occhio il FINE. Senza contare che il concetto di cosa “giusta” può variare da persona a persona. Bellissima la massima😀 Ciao!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...