RE: Wiki e conoscenza collettiva

A quanto pare wordpress non mi permette di inserire questo come risposta al commento dell’articolo in questione, così mi vedo costretto a metterlo in forma di post autonomo. Si tratta del mio commento all’articolo di Sam Vaknin riguardo Wikipedia:

http://www.translationdirectory.com/article1131.htm

Ecco il commento:

—-

Grazie per il link. Non credo che questo sia il luogo per considerare l’articolo punto per punto, ma ecco la mia opinione: essenzialmente l’autore dice che i difetti maggiori riguardano il fatto che qualunque ragazzino può scrivere ciò che vuole su wikipedia in forma anonima, manipolare i fatti e auto-promuoversi. Da questo punto di vista, so che in uno studio controverso della rivista Nature wikipedia è stata equiparata alla prestigiosa Britannica:

http://punto-informatico.it/p.aspx?i=56877
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1443735
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1320386

E che wikipedia, è una “creatura” ancora giovane e in continuo mutamento:

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1363350
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1331332
http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1321233

Ciò che mi affascina di questo progetto, e che voglio esplorare, è il modello di sviluppo stile “bazaar” che sta dando tanti risultati in molti campi. Ecco come wikipedia replica alle critiche:

http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Risposte_alle_obiezioni_comuni

Anche se lo stesso co-fondatore di Wikipedia, Larry Sanger ha preferito creare un nuovo progetto (basato su wp) di nome Citizendum, con articoli scritti da esperti e revisionati da persone rigorosamente registrare (non anonime):

http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1651600
http://www.citizendium.org/

Un altro punto su cui si lamenta Vaknin, è che la gente spesso preferisce gli articoli anonimi di wikipedia, rispetto a quelli scritti da esperti accreditati. Senza considerare che a volte i cosiddetti “esperti” hanno interessi di parte e figurano sul libro paga di grandi industrie, c’è qualche dubbio sulle qualifiche dello stesso autore delle critiche:

La sua biografia dice cha ha un Ph.D. conseguito alla Pacific West University, una università che non è accreditata:

http://www.ope.ed.gov/accreditation/

e secondo il GAO (United States Government Accountability Office) concede titoli di studio con troppa “disinvoltura”:

http://www.gao.gov/new.items/d041096t.pdf
http://www.gao.gov/new.items/d04771t.pdf

Tanto che Washington definisce l’uso di un tale titolo “un reato”:

http://www.leg.wa.gov/…/2507-S.SL.pdf

Comunque posso parlare solo per sentito dire di questo progetto, ecco perchè intendo verificare personalmente. Credo anche che sarebbe da fare un discorso molto più ampio, ma per ora mi fermi qui.

Chiedo scusa per la lunga risposta e grazie ancora!

Un pensiero su “RE: Wiki e conoscenza collettiva

  1. Grazie della risposta! Era solo un suggerimento. Comunque sarà interessante conoscere di prima mano le tue impressioni. Certo l’idea di una Wikipedia fatta da persone non direi autorevoli (io diffido dei cosiddetti esperti), ma almeno identificabili, mi pare più seria e positiva. Tra l’altro, anch’io sto, se non proprio studiando, almeno leggendo per la prima volta in profondità l’opera di Jung, che mi ha sempre affascinato!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...