Il software della mente

Il successo, un atteggiamento vincente, una vita felice e degna di essere vissuta sono il risultato di un’evoluzione personale di cui fa parte anche la corretta programmazione della propria struttura cognitiva. Il giusto frame mentale, cioè l’insieme delle nostre convinzioni, attitudini e abitudini sono il terreno fertile dal quale può nascere il successo in tutte le sue forme e in definitiva la piena realizzazione di sè.

Potremmo assimilare la nostra mente ad un computer (hardware) sul quale opera un sistema operativo e un insieme di programmi (software) che assolvono a delle funzioni. Ma come in un computer reale, ci possono essere programmi utili e programmi difettosi: un programma utile utilizza in modo efficiente le nostre risorse mentali e fisiche, evitando sprechi e malfunzionamenti; un programma difettoso al contrario sarà più un impedimento che un aiuto, inefficiente e pieno di errori che portano a risultati inaspettati e in alcuni casi anche deleteri.

La funzione della mente è quella di registrare, analizzare, confrontare e catalogare eventi. Queste attività sono frutto delle tue convinzioni ed esperienze, cioè dei programmi che in modo più o meno inconsapevole influenzano le tue azioni e i tuoi pensieri. Ad esempio, mia nonna sarebbe perfettamente in grado di imparare ad usare un cellulare, ma in sè ha la convinzione di non potercela fare perciò rinuncia ancora prima di provarci. Questa convinzione influenza le sue azioni e gli impedisce di fare qualcosa che è perfettamente alla sua portata: ecco un esempio di programma difettoso.

In effetti, il processo di evoluzione personale comprende la sostituzione delle convinzioni limitanti che per un motivo o per l’altro abbiamo acquisito, con delle convinzioni potenzianti (prendendo in prestito dei termini dalla PNL): un insieme di "programmi" che Napoleon Hill identifica con l’atteggiamento mentale positivo.

Il cervello è un potentissimo calcolatore che si auto-programma e cambia la propria struttura interna (le connessioni neurali) a seconda di come viene usato, ecco perchè programmarlo correttamente è così importante: programmalo bene e sarà lo strumento della tua vittoria, programmalo male e sarà la tua condanna per "una vita di quieta disperazione" (Henry David Thoreau). La buona notizia è che queste convinzioni possono essere cambiate: tu puoi programmarti per il successo.

Come? Raccogli, ripulisci, rifinisci, adatta e assimila i programmi potenzianti dalle persone che hanno raggiunto alte vette di realizzazione nella loro vita. Scopri qual’è il loro atteggiamento nei confronti della vita, cosa fanno e perchè; scopri cosè che gli ha permesso di impiegare tutte le proprie risorse in modo efficiente verso uno scopo e di raggiungerlo.

Alcuni esempi potrebbero essere:

  • concentrarsi sul fine, non sul mezzo
  • una volta che si ha chiaro in mente lo scopo, lavora instancabilmente per raggiungerlo
  • c’è del buono in ogni situazione

La realizzazione è funzione di conoscenza e azione che nascono da un buon frame mentale.


Commenti

Sconfiggere la timidezza (30/05/2008)

Foto di arbronE’ stato un grosso problema per me durante la mia infanzia e adolescenza: ero di carattere introverso e per di più timido, una gran brutta combinazione. So cosa significa camminare per strada a testa bassa, e l’alzare lo sguardo spaurito s

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...