Riordinare con il “metodo della lavagna bianca”

Il caos, il disordine, la scrivania piena zeppa di cose per lo più inutili in realtà il più delle volte distraggono, stressano e diminuiscono la tua produttività. Anche se non te ne rendi conto.

Semplificare e riordinare togliendo il superfluo e lasciando l’essenziale non è sempre facile. Ben presto si presentano i dubbi classici: “posso veramente fare a meno di questo?”, “e se poi me ne pento?”, “forse un giorno mi servirà ancora”. Affrontare questi dubbi alla lunga stanca e potresti scoprire di avere ancora un gran disordine.

Un metodo alternativo è quello di procedere al contrario: togliere tutto di mezzo e tirare fuori solo ed esclusivamente ciò che serve veramente, quando serve. Dopo qualche settimana o mese si può eliminare ciò che è rimasto riposto perchè con tutta probabilità non servirà più.

Effetto collaterale è che con questo atteggiamento (partire da zero e aggiungere solo ciò che è empiricamente necessario) si evita anche di accumulare ulteriore caos in futuro e di spendere soldi inutilmente.

Metodo che già utilizzavo in parte da tempo, ma grazie a Jeffrey Tang per il post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...