Amore a distanza

Argomento forse un po’ inusuale ma a mio parere importante è questo: come si ripercuote l’uso della rete globale Internet sulle relazioni sentimentali? Un grande passo avanti è stato fatto con l’invenzione delle reti sociali (social networks) come MySpace, che permettono di conoscere persone con gli stessi interessi provenienti da tutto il mondo. Un vantaggio innegabile, ma cosa succede se dalle relazioni di amicizia passiamo a quelle amorose?

Il fatto di poter trovare persone con gli stessi interessi, in effetti, facilita la ricerca di una possibile “anima gemella”. Ma funziona? Come ci si può innamorare di una persona che non si è mai visto? Vediamo.

Conosco diverse persone che hanno avuto questa esperienza, e in alcuni casi i due innamorati erano separati da migliaia di chilometri. In ogni occasione le storie si sono trascinate per anni dolorosamente, cosa non strana se si pensa che non si può vedere la persona amata che una manciata di volte all’anno. Il venire a contatto per via telematica e mantenere questo stato di cose senza potersi incontrare porta e coltivare una visione idealizzata del partner, che in un rapporto “reale” in genere viene disillusa quasi subito.

E’ meglio amare una persona che ricambia ma che è distante, o una che non ricambia ma che puoi (e in alcuni casi, devi) vedere tutti i giorni? Francamente non lo so, ma in questo caso mi sembra molto saggio il detto popolare: Mogli e buoi dei paesi tuoi.

Pubblicità

Equilibrio

Equilibrio. Come conquistare una persona? Semplice: farla sentire importante e mettersi a sua disposizione, senza dare l’impressione di non poter vivere senza di lei.

Non forzare le cose, godere dei momenti insieme senza aspettarsi nulla. Abbassa la cresta, tendile la mano e sii felice vedendola sorridere. Non chiederle nulla, ma non lasciare che ti usi. Afferma la tua identità, e rimani libero.

Perchè sono innamorato di quella ragazza? E’ tutto sbagliato, siamo troppo diversi! L’amore non è una partita a scacchi, non si ama col cervello. Assaporare ogni momento, saper cogliere un aspetto di lei in ogni cosa bella della vita.

In cosa consiste  il più grande dono dell’amore? Non nell’avere una persona da usare alla quale fare affidamento secondo me, bensì nell’avere un’occasione per conscere e conoscersi.

I sentimenti sono come un fiume. Non cercare di analizzarli e di separarli in categorie. Non porre barriere o cercare di cambiarne il corso: il fiume inevitabilmente aggira ogni ostacolo, e se questo è insormontabile lo distrugge. Scorrere, muoversi insieme alla corrente è la chiave. Che il cuorte sia la tua barca e l’istinto i tuoi remi.

Buon viaggio!

Dimostrare

Dimostrare il proprio affetto. Non vuote parole, azione. Una dimostrazione d’amore vale più di mille parole.

Non serve a nulla avere buoni propositi e parlarne, serve AGIREEEE!!! Se non agisci non puoi pretendere nulla, se vuoi far capire a quella persona che ci tieni a lei devo farglielo capire non con con le parole, che sono facili da dire e falsificare, ma con le azioni che invece parlano forte e chiaro.

Love

Le ferite si possono curare facilmente con il giusto unguento e un po’ di tempo. Le ferite del cuore, invece, sono più difficili perchè non ci sono medicine e possono anche non guarire mai. Ma c’è una cosa che può guarirle. E’ una medicina problematica, che puoi ricevere solo da un’altra persona: l’Amore.

L’Amore è lo spirito di dedicare te stesso a qualcuno di importante che ti è vicino, e si esprime prendendosi cura e proteggendo quella persona.

– Yashamaru (Naruto)

Giochiamo?

L’Amore è un gioco, un meraviglioso gioco.
L’innamorato è bello, felice e ogni cosa gli riesce facile. L’Amore è il motore che muove il mondo, i pianeti e l’universo intero. Quando ami sei POTENTE, imbattibile, invulnerabile.

Da dove vien questa energia? Purtroppo il sesso (e quindi l’amore) è, volenti o nolenti un tabù. Molti predicano l’amore, ma condannano il sesso. Io questo lo chiamo “amore mutilato”, perchè gli manca una parte fondamentale. Il sesso non è qualcosa di impuro, da evitare ad ogni costo.

La vita ha le sue fasi: dai 15-16 anni fino ai 40 è l’età dell’amore, del sesso. Poi arriva l’età dell’Amore, della meditazione. Invece, in modo a volte molto sottile, si viene costretti a evitarlo come un’immonda bestia fino che è troppo tardi. Poi, all’improvviso ci vengono date “le chiavi in mano”, e ci viene detto: “ora hai il permesso”. Ma così non si ha esperienza, si finisce per legarsi a una persona che non è quella giusta.

Quindi niente forzature. C’è un tempo per ogni cosa. Vivi e fai le tue esperienze, soprattutto AMA. Non aver paura, se sei pieno di energia e hai tanta voglia di dare tutto te stesso tutto andrà bene.

Ancora una volta: l’amore è una cosa troppo seria per non scherzarci su. L’Amore viene da dentro noi stessi, non da un’altra persona. Non pretendere, dai e basta. Sii te stesso. Chi accetta il tuo amore merita solo per questo un gigantesco grazie.

Guardati attorno, sono tutti qui per te.

La spontaneità del carisma

Una relazione, soprattutto amorosa, non deve essere di dipendenza. Quando dipendi dalla persona amata sviluppi inconsciamente delle aspettative che puntualmente vengono recepite allo stesso livello (più o meno inconscio).

Ironicamente, qui come in altri frangenti, il miglior modo per trovare qualcosa è non cercarla…
Se cerchi a tutti i costi di piacere, molto probabilmente otterrai proprio l’effetto contrario. Se invece ti comporti in modo spontaneo, senza aspettarti nulla da nessuno, bensì riversando amore sugli altri otterrai quello che si chiama carisma.

Quindi non cercare, dà senza aspettarti nulla in cambio. Il desiderio genera frustrazione, ma se questo viene ridimensionato alla sua giusta importanza allora l’Amore tornerà ad essere quell’esperienza meravigliosa che tutti i poeti cantano con sensuale abbandono.

Tutto ciò deriva dalla mia esperienza personale, ma non ha la pretesa di essere presa per Verità assoluta. Ognuno in fondo crea la propria realtà.

Il coraggio di amarsi

Oggi mi sento pieno di energia.
Nei rapporti con gli altri mai essere dipendenti.
Il centro è l’Essere, il proprio Essere.
Il mondo è fatto di percezioni, di emozioni. Tu hai il diritto di essere sicuro di te.
Non avere punti fissi, sii come l’acqua che scorre in ogni dove senza alterare la propria sostanza.
Sii come il vento che accarezza ogni cosa senza aspettarsi nulla in cambio.
Sei tutto questo e anche di più. Prendi coscienza di quello che sei. Prendi coscenza del fatto che SEI.
Dà e resta semplicemente a vedere cosa accade.
Questo si chiama Amore. Tutto il resto è… nebbia sul tuo cammino.

Se ci sono dei modelli là fuori che ti ispirano sicurezza e forza, osservali e falli tuoi. Così facendo assimilerai un po’ di quella forza che li permea. Chi va con il vincente impara a vincere. E’ solo una tappa verso l’autorealizzazione, ma molto importate.
AMA TE STESSO. Ecco la chiave.