La zuppa calda

Un giorno, due viaggiatori affamati si fermarono ad una locanda e ordinarono da mangiare. Si sedettero l’uno di fronte all’altro e poco dopo arrivarono due ciotole di zuppa fumante.

Il primo assaggiò una cucchiaiata di zuppa, disse: "squisito!" e continuò a mangiare con entusiasmo. Il secondo invece, quando assaggiò la prima cucciaiata pensò: "squisito", ma invece di mangiare e godersi il suo cibo si mise a rimuginare su come era stata preparata quella zuppa: "probabilmente sono gli ingredienti di prima qualità, ma potrebbe essere anche stata la preparazione, forse entrambe le cose. Anche il tipo di legno della ciotola potrebbe contribuire al darle questo gusto", a quel punto si mise a osservare la ciotola. "La temperatura sembra ottimale a diffondere il suo profumo e solleticare anche l’olfatto e non solo il gusto. Mi domando se il riuscire a catturare tutti i sensi sia la chiave per un Piatto Perfetto."

Il primo viandante finì la sua zuppa, si pulì la bocca e appoggiandosi allo schienale della sedia con un’espressione soddisfatta guardò l’amico di fronte a sè: aveva l’espressione assorta e la ciotola mezza piena era ormai fredda. "Mio buon amico, perchè non hai finito la tua zuppa?", e l’altro rispose "Oh! Beh, ormai si è raffreddata, peccato. Stavo pensando al gusto di questa squisita zuppa, tanto che mi sono persino dimenticato la fame!".

Il primo viandante scosse la testa, un sorriso affiorò sul suo volto "vedi caro amico, il tuo problema è che pensi troppo. Sei talmente preso dai tuoi pensieri che ti lasci sfuggire la realtà tra le dita come fosse sabbia, come puoi capire il mondo se non gli presti attenzione? Voglio darti un consiglio prima che me ne vada a dormire: prima devi SENTIRE, poi CAPIRE." Il pensieroso rimase a bocca aperta mentre il suo compagno di viaggio si alzò dalla tavola…


Commenti

Prendere decisioni e fiducia in sè stessi (15/05/2008)

Foto di James GordonHo già scritto a proposito delle seghe mentali, e di come il liberarsene spalanchi le porte per quella serenità e pace della mente che tutti cerchiamo. Ho già parlato di come per trovarla sia necessario accettarsi e vivere nel presen

Sconfiggere la timidezza (30/05/2008)

Foto di arbronE’ stato un grosso problema per me durante la mia infanzia e adolescenza: ero di carattere introverso e per di più timido, una gran brutta combinazione. So cosa significa camminare per strada a testa bassa, e l’alzare lo sguardo spaurito s

ishin (21/04/2008)

Questa te la rubo subito…e la porto nel mio blog. Mi sei mancato, veramente, "davi benzina" alla mia via…

Manuel (22/04/2008)

Grazie Ishin,

alla fine mi sono rimesso la tuta da "benzinaio"

Rod (21/04/2008)

Bella! …quando una storia può spiegare meglio di un lungo trattato

Da dove è tratta? (se lo è)

Ciao!

Rod

Manuel (22/04/2008)

Era a questo che miravo, non amo fare trattati

Non e’ tratta da nessuna parte, una sera mi sono infilato a letto e mi e’ venuta in mente l’idea… a quanto pare non è poi così male sono contento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...