[Story] Introverso è giusto!

Nancy R. Fenn ha stilato una top-ten di suggerimenti perchè gli introversi possano godere di una vita felice, eccola:

  1. E’ legittimo essere introverso. Ci sono gli estroversi e gli introversi, non c’è nulla di sbagliato.
  2. Introverso non vuol dire nevrotico.
  3. Gli introversi non sono predisposti a disturbi psichici. Un estroverso, quando sono sotto stress fumano, bevono e diventano aggressivi, gli introversi rinunciano.
  4. Gli introversi non sono asociali. Semplicemente hanno meno bisogno di compagnia, ma sono delle persone amichevoli e amorevoli.
  5. Non è vero che gli introversi non hanno nulla da dire, parlano solo quando hanno qualcosa di importante!
  6. Gli introversi sono ottimi ascoltatori. Un’abilità senza prezzo in tutte le aree.
  7. Non dispiacerti per il tempo che passi da solo: un introverso deve spendere almeno metà del suo tempo da solo per la propria salute mentale ed emozionale. Se necessario, vedi punto 1.
  8. Gli introversi non sono perdenti. Prendi ad esempio: Albert Einstein, Steven Spielberg, Charles Darwin, Mahatma Gandhi, Michael Jordan e Bruce Lee.
  9. Aiuta i bambini introversi che non vengono capiti. Questo è molto utile anche a te che puoi guarire il tuo bambino interiore.
  10. Non lasciare che gli estroversi ti interrompano mentre leggi un libro. Digli educatamente che ora non puoi parlare: stai leggendo un libro.

Nancy R. Fenn ha stilato una top-ten di suggerimenti perchè gli introversi possano godere di una vita felice, eccola:

  1. E’ legittimo essere introverso. Ci sono gli estroversi e gli introversi, non c’è nulla di sbagliato.
  2. Introverso non vuol dire nevrotico.
  3. Gli introversi non sono predisposti a disturbi psichici. Un estroverso, quando sono sotto stress fumano, bevono e diventano aggressivi, gli introversi rinunciano.
  4. Gli introversi non sono asociali. Semplicemente hanno meno bisogno di compagnia, ma sono delle persone amichevoli e amorevoli.
  5. Non è vero che gli introversi non hanno nulla da dire, parlano solo quando hanno qualcosa di importante!
  6. Gli introversi sono ottimi ascoltatori. Un’abilità senza prezzo in tutte le aree.
  7. Non dispiacerti per il tempo che passi da solo: un introverso deve spendere almeno metà del suo tempo da solo per la propria salute mentale ed emozionale. Se necessario, vedi punto 1.
  8. Gli introversi non sono perdenti. Prendi ad esempio: Albert Einstein, Steven Spielberg, Charles Darwin, Mahatma Gandhi, Michael Jordan e Bruce Lee.
  9. Aiuta i bambini introversi che non vengono capiti. Questo è molto utile anche a te che puoi guarire il tuo bambino interiore.
  10. Non lasciare che gli estroversi ti interrompano mentre leggi un libro. Digli educatamente che ora non puoi parlare: stai leggendo un libro.

Commenti

lara (24/11/2007)

Questo è un decalogo che vorrei tanto fosse appeso sia in classe che nei luoghi di lavoro! Infatti non sono solo gli estroversi a criticare gli introversi per il loro modo d’essere, ma a dare loro man farte ci sono anche i cosiddetti "finti estroversi": persone che si mostrano estroverse e brillanti con gli altri, ma al loro interno nascondono un’anima riflessiva e solitaria. Spesso sono proprio quest’ultimi a essere i peggiori denigratori perchè rifiutano una parte di loro che forse reputano socialmente inaccettabile e si accaniscono sugli introversi spronandoli a cambiare.
Mi sono sempre chiesta: ma se un introverso non prova alcun desiderio nel cambiare un estroverso, e non lo reputa nè spiacevole nè sbagliato, perchè un estroverso il più delle volte non riesce ad accettare la natura dell’introverso?
Chissà, forse è proprio come diceva Herman Hesse: "Se nutriamo odio verso qualcuno, è perchè odiamo qualcosa in lui che è in noi. Quel che non è in noi non riesce a darci emozioni." Certo la parola odiare è forte e forse fuoriluogo in questo caso, ma penso che il concetto si adatti bene alla situazione.

Manuel (25/11/2007)

Tu parli di introversi che negano la propria natura e si accaniscono con quelli come loro perchè gli ricordano le loro stesse debolezze. E il succo del problema è proprio questo: chi ha detto che l’introversione è una debolezza? Conosco persone assolutamente stupende sia intro che estroverse, perciò perchè non accettarsi e accettare gli altri per come sono? Probabilmente noi riusciamo a capire meglio (almeno in parte) gli estroversi perchè basta guardarli per vederli andare in giro a dire quello che gli passa per la testa, mentre guardare un introverso il più delle volte fa sorgere solo un senso di mistero (nel migliore dei casi).

D’altra parte, se è solo dannoso per un introverso cercare di cambiare (negando quello che si è), è invece molto utile voler migliorare la qualità (non necessariamente la quantità) delle proprie relazioni sociali.

Fanciullino (24/11/2007)

Mi hai illuminato.
Adoro i temi che tratti.

Grazie per l’aiuto, serviva proprio. Mi informerò meglio su questi fattacci introverso/estroverso. In effetti tutto quello che è scritto corrisponde a verità. Metterò su un partito "contro gli estroversi" ; )

Grazie dei bell’articoli!

Manuel (25/11/2007)

Felice di averlo fatto!

A proposito del tuo partito "contro gli estroversi": esiste già un’organizzazione ma "pro-introversi", ti va bene lo stesso?

http://www.legaintroversi.it/

Fanciullino (28/11/2007)

direi "meglio"

….. è in costruzione -_-

l’hai messa su tu ieri? asd

Manuel (29/11/2007)

Mi spiace deluderti, ma no

Ho notato che hanno aggiornato il sito, ora è di nuovo online.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...